La Politica alla Gente.
Prossimi Incontri
dei gruppi di quartiere !
Leggete i dettagli nella:
. parte pubblica .

del sito; poi a sinistra:
Calendario .
Comunque le date sono:
ma 24-06: g. LAMBRATE
...............
a
b
Quello che ci scrivete, in poche ore e' pubblicato.
Senza censura!  Chi firma e' responsabile.
a
b
"La Fabbrica
del Programma"

. I gruppi discutono di... .
La giustizia
( LAMBRATE, dal 24-6 )
L'informazione
( PRECOTTO, dal 10-3
e TURRO dal 14-3 )
Traffico e inquinamento
(MACMAHON dal 21-2)
Il carovita
( BARONA N., dal 14-3,
e piazza UDINE dal 6-2 )
La sicurezza
(CASSINA dal 14-2)
L'impegno civico
( BONOMELLI dal 12-2,
CASORETTO dal 12-2,
CORVETTO dal 18-2 )
La sanita' pubblica
( BARONA SUD dal 9-2 )
I cittadini e le autorita'
( UMBRIA SUD dal 14-1 )
...
      Per contribuire al dibattito con un proprio scritto su questa pagina, inviarlo a:     info@lapoliticaallagente.it
     
Partecipate ai Blog! I contenuti sono illustrati nell'INDICE
Leggete  i RISULTATI DEL VOTO  e le RELAZIONI  al:
CONVEGNO DEL 24 MAGGIO

Qui il  PROGRAMMA UFFICIALE DEL CONVEGNO



"La Politica alla Gente"  risponde...
risponde  Prandoni Sem

      Sapere cosa si sta facendo             (14 giugno)
Ho partecipato al convegno ed ho osservato che non avete degli obiettivi specifici, bensi' vi riunite per poi trovare un argomento da discutere.
L'unico intervento che ha mostrato un obiettivo specifico ha indicato l'obiettivo di educare la gente alla politica.
Questo e' senz'altro un obiettivo importante, ma per me e' ancora un obiettivo troppo vago. Sono insegnante e sono consapevole di quanto sia difficile educare, ed in particolare penso che educare alla politica sia molto difficile. Da buon ingegnere (perche' sono anche ingegnere) sono abituato a lavorare per progetti, per questo credo che il mio contributo possa essere utile se c'e' un obiettivo preciso e specifico, per il quale valga la pena dedicare il tempo necessario.
Questa e' l'osservazione che mi sento di fare. Spero possa esservi utile.
Cordiali saluti.
Luigi Lombardo
L'obiettivo di tutti noi italiani di buona volonta' e' quello di salvare l'Italia. Ma ohime' non e' certo un obiettivo specifico come chiede lei.
Per ora la prima preoccupazione che abbiamo e' di impedire che si adottino obiettivi specifici "tanto per averne"; ogni volta che qualcuno ne propone uno ci chiediamo: ma e' conforme a quello che vorremmo per il nostro paese? Per ora una risposta positiva c'e' stata solo per il lavoro educativo. Non e' un obiettivo vago, ma da solo sicuramente non basta. Per tutto il resto siamo in ricerca.
La ringrazio per la disponibilita'.

      Tanto rumore per nulla?             (28 maggio)
Ho visto, fammi capire: ma non si e' deciso niente alla fine?
Armando Galluzzo        (studente in Scienze Politiche)
Al mio posto e' stato nominato un gruppo di quattro persone che coordinera' il movimento in un modo sicuramente rivoluzionario. Anche perche' di questi uno ha 30 anni, uno 32 e l'altro addirittura 21 ...
Non e' quello che alcuni di noi si immaginavano, sicuramente.   Certo, non e' stato piacevole rinunciare per qualche mese a fare lo statuto. Ma a novembre se ne potra' riparlare, spero, con un po' di attivita' serie avviate in piu': il che non guastera'.

      Comitati cercansi             (26 maggio)
Ciao Sem,
spero abbiate passato uno splendito fine settimana! Come d'accordo qui di seguito ti posto l'invito di Luca di No Expo
-------------------------------------
Ciao, la prossima assemblea regionale dei movimenti e dei territori e' fissata per *martedi' 27 maggio ore 21 presso Puntorosso, via Pepe 14 Milano (mm2-passante-fs Garibaldi)* obiettivo della serata e'continuare il lavoro di costruzione (a proposito appena lo ricevo vi inoltro il sunto dell'assemblea precedente in Pergola del 14 maggio) di un percorso comune tra le tante realta' di lotta e di movimento presenti sul territorio regionale, identificando l'operazione Expo come simbolo e rilancio al tempo stesso del modello socio economico di governo del territorio milanese e lombardo che tante sciagure porta.
Luca - comitato no expo
--------------------------------------
Penso che, come sempre accade con i Comitati che ho avuto modo di frequentare, si tratti di un incontro "Nimby" per lo piu' concentrato sulla tematica inerente il Comitato; anche se essendo stato creato da giovani si respira un'aria di innovazione una voglia di aggregare che in altri Comitati non respiro.
Ieri sono stata ad un pic-nic indetto da un grande e famoso comitato e devo confessarti che e' stato desolante, pochissima partecipazione.
Il fatto e' che trovo che questi incontri siano evitati perche' la gente percepisce che "sono in fondo egoistici": tendono non ad ascoltare la gente bensi' a fare in modo che la gente ascolti e si faccia carico di un determinato problema, che per il Comitato risulta essere di vitale importanza.
Per questo mi piace la tua idea di chiamare il gruppo "La Politica alla Gente", che penso debba essere la politica dell'ascolto (anche se in merito penso di aver molto da imparare), avere empatia per il prossimo. Questo penso debba essere l'obbiettivo del Gruppo: saper ascoltare ed aiutare la nostra Gente, i milanesi, a trovare il modo per costruire quel mondo che loro sognano per se stessi e per i loro figli. Quel mondo che puo' a molti sembrare utopia ma che sicuramente potremo creare se vorremo crearlo, naturalmente dopo aver buttato giu' uno schema di quel mondo condiviso da tutti.
Beh detto questo spero tu trovi tempo di venire alla riunione anche perche' forse ci sara' anche Agusta del comitato Isola e magari riusciamo a convincere lei e altri ad essere piu' lungimiranti, non guardare alla soluzione del problema a breve ma di quello a lungo termine = creare un mondo migliore nel quale non esistono problemi come quelli afrontati dai singoli Comitati.
Ti ringrazio e ci sentiamo
Enrica Noseda
Scusami ma ero ancora in apnea da convegno...
Il problema che poni e' fondamentale. Senza la gente dei comitati - ci sono dentro personaggi di grande capacita' e dedizione - secondo me non si va lontano. Ma come intenderci con loro?
La ricetta dell'ascolto e' quella giusta. Purche' ascoltare non sia la paziente attesa del mio turno, per poter ripetere le cose che dico sempre...

      Il menu e il cuoco             (26 maggio)
Mi ha fatto piacere poter constatare, nelle relazioni che ho potuto ascoltare lo scorso 24, l'interesse di molti cittadini a riportare il senso etico in politica.
Da quello che ho capito, l'idea e' di creare opportunita' affinche'i cittadini possano incontrarsi per parlare di politica, al di fuori dei partiti. Tali discussioni troverebbero il modo per concretizzarsi in indicazioni, se non proprio in proposte di legge, da sottoporre ai politici.
Se posso permettermi un'opinione, pur conoscendo cosi' poco il vostro movimento, credo che si dovrebbe distinguere tra proposte rivolte alle amministrazioni locali e le vere proposte di legge. Mentre per le prime e' possibile arrivare in breve tempo a farsi un'idea chiara della situazione e indicare cosa sarebbe meglio fare, per formulare proposte di legge occorrono competenze che il generico cittadino non ha.
Al fine di coinvolgere un certo strato di cittadinanza in imprese del genere, che io auspico, mi sembra necessario trovare il supporto di associazioni per la formazione alla politica, con le quali organizzare giornate di 'scuola di politica' per i semplici cittadini. Con l'appoggio di qualche ente autorevole del genere, si potrebbero poi elaborare proposte di legge ben ponederate, che il parlamento non potrebbe ignorare.
Se pensate che questa sia una strada praticabile, sarei lieto di contribuire.
Nel frattempo, attendo di leggere la relazione conclusiva dell'incontro, al quale ho potuto restare solamente fino alle 17 circa.
Cordiali saluti e a presto
Paolo Massimo Pumilia-Gnarini
E' la principale cosa di cui ci occupiamo. Anzi, qualcuno di noi pensa addirittura che dovrebbe essere l'unica. Il problema e' che si puo' adottare un menu di rango e poi praticare una cucina da sbarco.
Val certamente la pena di parlarne assieme, quando e dove vuoi. Ci dai solo una mano!

      Lo statuto che vogliamo             (25 maggio)
Ciao Sem ,
ti scrivo a margine del convegno del 25 maggio 2008, cui ho partecipato.
Una unica osservazione a proposito della mozione (poi bocciata) sullo statuto. Io ritengo che la paura che ha frenato sullo statuto (io stesso ho votato contro) sia stata quella di posare la prima pietra di un ennesimo partitino dello zerovirgola.
Ora io penso che uno statuto sia necessario, ma che esso debba prevedere espressamente la natura di movimento e non di partito. Mi spiego: nessun tesserato (iscritto) al movimento puo' candidarsi a fare il consigliere comunale (articolo 1 di un futuro ipotetico statuto).  Il Movimento appoggia (nel senso di dare indicazioni di voto) - i (migliori) candidati di questo o quel partito . Un Partito invece , per sua natura, propone i propri iscritti quali candidati.
Il discrimine fra movimento e partito sta quindi nel diritto di candidatura; e la chiave interpretativa di questo discrimine sta nella enfatizzazione del concetto di CONFLITTO DI INTERESSE : dobbiamo prendere atto che sussiste un connaturato e strutturale conflitto di interesse fra la societa' civile e la classe politica (unitariamente considerata : dx e sx)
Ti saluto
Massimo Valentini
Hai scosso le mie certezze. Sapevo di non essere il solo a pensare queste cose. Ma ero convinto di essere il solo ad arrischiarmi (raramente) a dirle. Grazie

      Confusione o democrazia?             (25 maggio)
buon giorno Sem
alcune relazioni interessanti e nuove , cmq motivate
ho rivisto molti vecchi e cari amici di anni fa
Non ho capito le mozioni : alcune similari che hanno dato una immagine burocratica e confusa ad un incontro vivo
BUONA la direzione dei lavoro di Selvaggio
ciao Massimo Pontini
Esattamente come dici tu, la parte del convegno fatta per suscitare interesse era la prima: anzi, soprattutto le prime otto relazioni, aperte alla gente.
Invece le relazioni sull'attivita' e l'organizzazione di "La Politica alla Gente", e poi il voto delle mozioni, hanno espresso lo scontro in atto tra due idee diverse sulla conduzione del "movimento".
Uno dei due gruppi, composto da 3 giovani su 4, e' stato eletto a coordinare "La Politica alla Gente" per alcuni mesi.
Questa non e' burocrazia, e' democrazia. Certo, per i "non addetti" e per chi non aveva seguito il dibattito sul sito o per posta elettronica, alcune mozioni potevano sembrare simili. Ma all'atto del voto il loro significato e' apparso evidente.

      Parliamo degli insuccessi !             (25 maggio)
Scusami se oggi non sono riuscito a salutarti, ma ero molto in ritardo. Mi ha fatto piacere incontrarti e spero che resteremo in contatto: ho avuto l'impressione che tu sia fra i pochi che credono mella partecipazione per cambiare qualcosa e non per prendere il posto di quelli che si criticano.
Peccato la fretta! avrei voluto esternare il mio apprezzamento per aver voi dato voce anche agli insuccessi: non capita spesso ed ascoltando gli insuccessi si impara dieci volte piu' che ascoltando i successi, per esperienza il 50% almeno fittizi.
Grazie ed un abbraccio affettuoso
Claudio Scotti
Ci immaginiamo i successi, anzi li diamo per scontati prima ancora di aver incominciato, come la lattaia di Bordeaux: quella che andava al mercato con un secchio di latte in testa, e per strada sognava come far fruttare i soldini che ne avrebbe ricavato. Il latte, ovviamente, fini' in terra.
Grazie dell'affetto.
Scrivete a :  info@lapoliticaallagente.it
I vostri messaggi, su qualsiasi argomento vorrete affrontare, verranno presentati e brevemente commentati secondo quello che ritengo (con tutti i miei limiti!) l'autentico spirito di "La Politica alla Gente".     Pronto a fare marcia indietro appena mi farete ricredere.
Mi scuso se saro' obbligato a tagliare qualche messaggio per la lunghezza (o terro' per me le parti strettamente personali).



Conosciamoci e capiamoci utilizzando il nostro sito
[ Pubblicato il 18 gennaio 2008. ]
Questo sito e' stato pensato come strumento di comunicazione e lavoro per cittadini impegnati (o che intendono impegnarsi) nella piccola grande impresa di restituire la politica alla gente.
Ci scuseranno gli altri lettori - pur graditissimi! - se parleremo di cose che riguardano un gruppo, per ora piccolo, di cittadini di Milano e vicinanze, impegnati in incontri mensili in diversi quartieri.
Dopo alcuni mesi di sperimentazione, DA OGGI iniziamo un intenso uso del sito per supportare le nostre attivita'. Ringraziamo Pino per aver predisposto il sito in modo altamente professionale, e ci scusiamo con lui se l'utilizzo che ne faremo - a partire da questa pagina - sara' a un livello tecnico ed estetico infinitamente inferiore.
Detto questo, vi comunico che da oggi mi assumo i seguenti impegni.
1. Ogni giorno, con il vostro aiuto, presenteremo qui un nuovo testo
2. I testi precedenti saranno conservati su altre pagine, divise per argomento.
3. Nelle colonne qui di lato, ci avviseremo tempestivamente di tutte le novita'!
Mandate i vostri testi!     Conoscete tutti quello che "La Politica alla Gente" sta cercando di fare; conoscete le preoccupazioni e le incertezze di tanti di noi. Apriamo qui un dialogo per aiutarci ad essere costruttivi; per consigliarci e semplificare i problemi.
Senza dimenticare il primo compito di un sito come il nostro: diffondere le informazioni corrette.
            Prandoni Sem
              02 26995273 - 348 8098927 - sem.prandoni@lapoliticaallagente.it
18 gennaio 2008



Attenzione!   CHIUNQUE puo' immediatamente consultare il calendario dei nostri appuntamenti.
Invece, per andare a leggere i verbali e i documenti di "La Politica alla Gente", dovete farvi assegnare una password personale: entrate nella Parte Pubblica del sito e scegliete sulla sinistra: Registrati . Entro 24 ore riceverete la password e avrete la possibilita' di accedere a tutto.
Inoltre, registrandovi  avrete a disposizione una vostra casella postale personale.
"La Fabbrica
del Programma"

.Per leggere i verbali .
degli incontri nei quartieri da un anno a oggi, e i documenti finali finora prodotti, cercate nella:
. parte riservata .

e scegliete a sinistra:
Verbali o Documenti

NUOVI VERBALI:
Barona Sud, Bonomelli, Precotto, Cassina, Casoretto, Lambrate, Umbria Sud, MacMahon, p.Udine, Corvetto, Barona Nord
Nuovi Doc. finali:
Ord.Pubblico, Sicurezza, Polizia Locale (Lambrate)
Risveglio dell'impegno civico (Casoretto)
La Sanita' Pubblica (Barona Sud)
a
b
REGISTRATEVI!!
per accedere a tutte le parti del sito  -  Nella
Parte pubblica
scegliere a sinistra:
 
Registrati
 
a
b
Partecipate al
Dibattito sullo
bStatuto
!
a
b
Aggiungete i
vostri commenti !

Sintesi della Comm. Organizzazione, 20-02 ;
Assemblea del 15-12 ; Dimostrazione del nostro metodo di lavoro, 10-12
Li trovate nella:
Parte riservata, bottone
Documenti.
a
b
Ai moderatori dei gruppi:
Attenti, calcio!
moderatore avvisato ..

Date Euro 2008
lu 16 - ma 17 - me 18
gi 19 - ve 20 - sa 21
do 22 - me 25 - gi 26
do 29

abc
Sito in fase di realizzazione, per informazioni: info@lapoliticaallagente.it